skip to Main Content

Melissa Panarello: "Dire che una madre è cattiva è ancora un tabù"



Le donne in Sicilia start 00:02:43end 00:03:50 Melissa racconta della condizione delle donne che non avevano figli in Sicilia, che fosse o meno una scelta volontaria.trascrizione MELISSA PANARELLO: "Venivano chiamate "mule" quelle donne che non potevano avere figli e per le donne che invece non volevano avere figli non c'era neanche un termine perché era una cosa talmente inconcepibile che non esisteva proprio nel linguaggio una cosa del genere. Però nonostante questo chi non poteva avere figli era vista come comunque una donna colpevole a prescindere, anche se la problematica dipendeva non da una propria volontà ma da un problema fisico, biologico. Figuriamoci appunto se non ne volevano avere. Ovviamente c'erano anche al tempo, non so esattamente come facessero a mentire sulla propria non volontà di fare figli, perché era appunto una colpa molto grande. Per così tanto tempo la donna è stata vista come colei che metteva al mondo dei figli quindi c'era soltanto quello, l'idea di non voler fare neanche quello veniva vista ovviamente come una deresponsabilizzazione rispetto al proprio ruolo, al proprio stare al mondo."soggetto maternità giudizio sociale


Back To Top