skip to Main Content

Anaís e Tatiana: "La maternità sarà voluta o non sarà"



Anaís e Tatiana si confrontano sui temi che gravitano intorno alla scelta di non-genitorialità: a partire dalle rispettive considerazioni sul comune contesto ecuadoriano, in cui entrambe vivono, raccontano dei giudizi esterni a cui sono state frequentemente sottoposte. L'età anagrafica viene considerata una soglia biologica per l'adempimento di un dovere - quello di essere madre - a discapito di una scelta personale che non necessariamente prevede la nascita di un figlio. Le due donne concordano su quanto le aspettative genitoriali e i vincoli che ne conseguono ricadano in maniera diseguale in base al genere di appartenenza e quanto il linguaggio comune condensi questa disparità. La loro possibilità di autodeterminarsi passa attraverso il lavoro nella libreria, un luogo sicuro per tutte coloro a cui non è mai stato riservato uno spazio a Cuenca.


Back To Top